Palermo, il sindaco ha vietato il commercio ambulante in centro

Arriva lo stop al commercio ambulante in tutta l’area perimetrale che va da piazza Croci a piazza Vigliena, passando per via Libertà, comprese le corsie laterali, le piazze Castelnuovo e Ruggero Settimo, le vie Ruggero Settimo, Wagner e via Cavour, piazzale Ungheria, via Meccio, piazza Verdi e via Maqueda fino ai Quattro Canti. Il provvedimento riguarda anche piazza san Domenico, piazza Bologni, il piano della cattedrale, villa Bonanno, piazza Croce dei Vespri e le piazze Pretoria e Bellini.

L’ordinanza sindacale “ha lo scopo di migliorare il contesto urbano della città e, in particolare, di riqualificare alcune vie e piazze di grande rilevanza storico-culturale, che sono attrattiva per il turismo”.

“Con l’Ordinanza si è individuato un criterio che prevenga il contrasto tra venditori ambulanti e commercianti – spiegano dal Comune – oltre che favorire ordine ed equilibrio estetico. Per valorizzare l’armonia commerciale ed il decoro urbano occorre intervenire con provvedimenti che aiutino la sintonia tra gli esercizi in sede fissa ed ambulanti.

Le zone per il commercio ambulante sono state individuate per far sì che si avvii un percorso di integrazione, in cui le aree indicate assumano una loro identità commerciale, che possa valorizzare il lavoro ambulante, renderlo più riconoscibile e sintonizzarlo con la rete commerciale fissa”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palermo, il sindaco ha vietato il commercio ambulante in centro Palermo, il sindaco ha vietato il commercio ambulante in centro ultima modifica: 2015-05-24T09:37:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento