Falcone ha indicato a tutti la strada da seguire

“Giovanni Falcone ha scelto di non essere indifferente, di non voltare la testa dall’altra parte, di non percorrere la via più facile. Ha scelto di combattere la mafia sapendo benissimo i rischi che correva, le insidie. Non si è rassegnato, non ha ‘lasciato perdere’, ha seguito la sua coscienza. Giovanni Falcone ha indicato a tutti la strada da seguire, come magistrato straordinario e uomo coraggioso”.

Lo ha detto il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia in occasione della commemorazione di Giovanni Falcone ai Giardini Falcone e Borsellino di via Benedetto Marcello.

“Sono passati oltre 20 anni dalla terribile strage di Capaci, nella quale morirono con Falcone anche la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della Polizia di Stato che vanno sempre ricordati: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Erano tre ragazzi, il più ‘vecchio’ aveva appena compiuto trent’anni. Non sono però anni passati invano, è cresciuta la coscienza civile, si è diffusa l’antimafia sociale, sia al Sud che al Nord dove per troppi anni si è prima ignorata, poi sottovalutata la presenza e l’infiltrazione della criminalità organizzata nel tessuto economico del nostro territorio. Fare il proprio dovere ogni giorno contro le mafie è il modo migliore per ricordare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”, ha concluso il Sindaco Pisapia.

Lascia un commento