Torino, morte ex dipendente Atm l’ombra dell’amianto

Amianto killerAperta un’indagine sulla morte di un ex dipendente dell’Atm, l’azienda che gestiva i trasporti pubblici in città. Secondo la Procura di Torino, in base ai primi accertamenti, il decesso sarebbe legato a una malattia provocata dall’amianto.

L’uomo, morto a 77 anni, aveva lavorato prima come autista e poi, dal 1974 al 1985, come manutentore edile in fabbricati e depositi dell’azienda. Qui sarebbe entrato in contatto con il minerale nocivo. Ad occuparsi del fascicolo è il pm Raffaele Guariniello.

Lascia un commento