Roma, il nasone hi-tech arriva al mercato Laurentino

nasone laurentinoÈ stato inaugurato al mercato Laurentino, nel IX Municipio, il quinto “nasone hi tech” della Capitale. Dopo le “Case dell’Acqua” Acea di piazzale Ostiense, del mercato di Magliana, del mercato Appagliatore di Ostia e del mercato di Pisoniano nella provincia di Roma, si aggiunge la quinta postazione.

“Si tratta di un servizio che sta riscuotendo grande apprezzamento”, ha dichiarato l’assessore a Roma Produttiva e Città Metropolitana Marta Leonori. “La possibilità di approvvigionarsi gratuitamente di acqua liscia o frizzante – ha aggiunto – promuove l’uso responsabile di questa risorsa preziosa”.

Entro tre anni, secondo Acea, si arriverà ad un numero di cento esemplari distribuiti tra Roma e Provincia. Il risparmio è garantito: a fronte di un’erogazione prevista di circa 60 mila metri cubi d’acqua l’anno, si stima un risparmio di 1.800 tonnellate di bottiglie di plastica, pari a 5 mila tonnellate di Co2 in meno emesse nell’etere per la loro produzione, trasporto e smaltimento, e un risparmio a famiglia di circa 130 euro l’anno altrimenti destinati all’acquisto di acqua minerale.

L’inaugurazione della nuova “Casa dell’Acqua” è avvenuta alla presenza del Direttore Pianificazione, Ingegneria e Lavori di Acea Ato 2 Giorgio Martino, del Responsabile Rapporti Istituzionali di Acea Giuseppe Sgaramella e del Presidente del Municipio Roma IX Andrea Santoro.

Lascia un commento