Lamezia Terme, decimati i clan Iannazzo e Cannizzaro-Daponte 36 arresti

Maxi operazione antimafia della Polizia di Catanzaro che ha eseguito 36 arresti tra esponenti di spicco delle cosche della ‘ndrangheta Iannazzo e Cannizzaro-Daponte, attive nel comprensorio di Lamezia Terme. Gli indagati sono ritenuti responsabili di numerosi episodi estorsivi a danno di imprenditori. Accertato l’accordo tra le cosche Iannazzo e quella Giampà per la spartizione dei proventi del racket.

Contestati a vario titolo anche episodi omicidiari durante la guerra di mafia che ha insanguinato Lamezia Terme.

Lascia un commento