Intervento presso Reggio Calabria per un rinvenimento di un piccolo ordigno inesploso

Nel territorio di Condofuri Marina nei giorni scorsi è stato rinvenuto un oggetto metallico sospetto che ad un controllo dell’Artificiere della Polizia di Stato, è risultato essere una bomba da fucile. L’ordigno è stato rimosso, per la sicurezza della popolazione dal Team giunto da Castrovillari che ha provveduto alla sua neutralizzazione finale.

Il Capo Team Primo Maresciallo Cipriano, coadiuvato dall’operatore CMCS Catricalà, con la cornice di sicurezza fornita dagli operatori del XII° Reparto Mobile della Polizia di Stato e supportati dall’assistenza sanitaria della Croce Rossa Militare di Napoli, ha effettuato il brillamento del residuato, in piena sicurezza, nel greto del torrente Scaccioti, rimuovendo successivamente ogni frammento e materiale di risulta, in osservanza alle norme ambientali.

I team artificieri della 2^ Compagnia Genio Guastatori della Caserma “MANES”, dispiegati sul territorio calabrese, supportano quotidianamente ogni attività in concorso alla sicurezza delle popolazioni e delle municipalità, rimanendo un presidio attivo e presente nella città del
Pollino.

9 su 10 da parte di 34 recensori Intervento presso Reggio Calabria per un rinvenimento di un piccolo ordigno inesploso Intervento presso Reggio Calabria per un rinvenimento di un piccolo ordigno inesploso ultima modifica: 2015-05-14T15:48:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento