Villa San Giovanni, maltratta alunni sospesa un’insegnante di scuola elementare

La donna di 50 anni è stata sospesa dalla funzione e interdetta per 12 mesi dalla sua attività per maltrattamenti agli alunni. La misura cautelare è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari ed eseguita dalla squadra mobile e dalla Polizia provinciale reggina nei confronti della maestra elementare. Dalle indagini è emerso che i bambini di due istituti sono stati ripetutamente picchiati e minacciati.

I maltrattamenti agli alunni, secondo la ricostruzione della Polizia, sono avvenuti prima nella scuola elementare “La Russo” e poi nell’istituto “Giovanni XXIII” di Villa San Giovanni. Durante le indagini gli agenti hanno compiuto numerose riprese video e registrato le conversazioni tra bambini e insegnante. Sono state raccolte anche le testimonianze di molti genitori degli alunni.

L’accusa sostiene che l’insegnante, nel corso degli anni, si è resa protagonista di ingiurie, minacce, insulti, umiliazioni e percosse a danno di più alunni minori, con le aggravanti di aver commesso il fatto con abuso dei poteri o con violazioni dei doveri inerenti una pubblica funzione o un servizio pubblico, nonché con l’abuso di relazioni d’ufficio, di prestazioni d’opera e di aver commesso il fatto in danno di minori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Villa San Giovanni, maltratta alunni sospesa un’insegnante di scuola elementare Villa San Giovanni, maltratta alunni sospesa un’insegnante di scuola elementare ultima modifica: 2015-05-10T13:27:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento