Scambio di neonati all’ospedale Sant’Anna di Torino

neonatoUna giovane mamma, che aveva partorito il giorno prima, si è vista portare il bimbo sbagliato. La situazione si è risolta in pochi minuti.

“Con ogni probabilità – spiegano fonti dell’ospedale – si è trattato di una svista di un’infermiera. Non doveva accadere, certo. Ma i nostri sistemi di controllo sono sicuri”.

Ad accorgersi per primo dello scambio è stato il papà, un ucraino. Il bambino era più magro.

Lascia un commento