Livorno, nucleo anti-evasione e vigile a domicilio nuovi servizi della Polizia Municipale

Livorno Polizia MunicipaleLa Polizia Municipale di Livorno si arricchisce di nuovi servizi e attività a tutela della collettività.

Come annuncia il Comandante Riccardo Pucciarelli, nascono infatti un Nucleo Antievasione fiscale, specializzato all’accertamento dei tributi erariali e un nuovo Servizio di Prossimità a diretto contatto con i cittadini.

Vanno avanti inoltre i controlli stradali con carro attrezzi al seguito e i progetti di educazione stradale nelle scuole.

Il Nucleo Anti-evasione fiscale

Composto da un ufficiale e 3 agenti che hanno già terminato uno specifico corso di formazione, il nuovo gruppo Anti-evasione è stato costituito all’interno del Nucleo di Polizia Giudiziaria.

La creazione di questa squadra era, tra l’altro, espressamente prevista nel programma di mandato del sindaco.

Le attività del Nucleo Antievasione si svilupperanno in stretta sintonia con quelle del Servizio Tributi e altri servizi del Comune, e riguarderanno essenzialmente il controllo e l’accertamento dell’elusione ed evasione finanziaria collegata ai principali tributi locali, attività di controllo alle quali potranno far seguito segnalazioni qualificate all’Agenzia delle Entrate, all’I.N.P.S. o alla Guardia di Finanza.

Il Nucleo Antievasione Fiscale (N.A.F.) svolgerà attività di indagine in stretta sinergia con la Sezione Investigativa del Corpo in modo da aumentare l’incisività dell’azione di recupero di imposte e tributi.

Al controllo assiduo degli agenti sul territorio si è aggiungerà dunque, una metodologia di screening sempre più affinata ed evoluta, anche grazie all’utilizzo di banche dati informatiche come ad esempio quella relativa alle imprese e alle proprietà immobiliari.

Si potranno in tal modo rafforzare le azioni di contrasto all’evasione fiscale, una delle emergenze sociali più gravi del nostro Paese, con l’obiettivo di raggiungere maggiore equità sociale.

Una attenta e capillare lotta alle irregolarità fiscali, da integrare con la collaborazione dei cittadini, può, infatti, consentire all’Ente il recupero di somme importanti utili anche per garantire e migliorare i servizi alla popolazione messi a rischio dalle difficoltà della finanza pubblica.

Da lunedì 11 il nuovo Servizio di Prossimità e il Vigile Solidale “a domicilio”

Per rafforzare il dialogo diretto con il cittadino, da lunedì 11 maggio la Polizia Municipale avvia un nuovo Servizio di Prossimità, in forma “statica”, con due punti di ascolto, a nord della città in via Gobetti e a sud in via Machiavelli, e in forma “dinamica”, con pattuglie a piedi di quartiere sul territorio.

In sostanza, per quanto riguarda la prossimità “statica”, in aggiunta al Comando centrale della Polizia Municipale di piazza del Municipio 50, vengono aperte due sedi funzionali all’ascolto e alla vicinanza, a disposizione dei cittadini per segnalazioni su sicurezza urbana, convivenza civile e sicurezza stradale.

I cittadini potranno recarsi per esporre problemi, necessità, domande al punto d’ascolto, come detto, in via Gobetti 13 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19) e al punto d’ascolto sud in via Machiavelli 21 (dal lunedì al venerdì con orario 9 – 13 ed il martedì e giovedì 15.30 17.30).

Non solo: telefonicamente (presso la sede Gobetti: 0586-824827) potrà essere “prenotato” il “Vigile Solidale” a domicilio: un servizio riservato a persone con comprovata impossibilità motoria totale legata a handicap, infermità provvisorie (a seguito di sinistro stradale) o anzianità avanzata. Su prenotazione una pattuglia in divisa di istituto si recherà nella data e nell’orario concordato al domicilio della persona con ridotte capacità motorie (gravi), per accogliere segnalazioni, esposti e dichiarazioni relative a sinistro stradale.

Oltre a questi servizi di prossimità “statica”, verrà attivato come detto un servizio di prossimità dinamica,sensibile soprattutto agli aspetti del degrado e del rispetto per l’ambiente, con particolare attenzione alle aree periferiche quali i quartieri Nord , le aree sud, le nuove zone residenziali dove è maggiore la “percezione di lontananza” dei cittadini rispetto alle istituzioni.

Nello specifico, una pattuglia di prossimità seguirà un calendario a rotazione dedicandosi al pattugliamento appiedato delle seguenti aree: Salviano/Magrignano, Leccia/Scopaia, Shangai, Corea, Borgo, Rosa/Ardenza, Quercianella/Montenero.

Per intervenire direttamente sui fenomeni che in alcuni contesti destano particolare allarme sociale, vengono organizzati presidi con orario 18- 20 nelle piazze cittadine (area San Marco, area Magenta, P.zza Grande, P.zza della Repubblica, P.zza Garibaldi, P.zza De Mille, P.zza Dante).

Appuntamenti di prossimità con ufficio mobile saranno organizzati in occasione dei principali eventi cittadini (manifestazioni commerciali, ludiche ed occasioni caratterizzate da grande partecipazione come lo sbarco non ordinario di croceristi).

Già da questo week end l’unità mobile sarà presente, per dare informazioni sulla corretta gestione dei rifiuti , nella mattina di sabato 9 maggio alla manifestazione “Missione Possibile: pulizia spiagge e fondali” alla Rotonda di Ardenza e, come “security point” – con esposizione dell’etilometro e dell’autovelox – tutto il giorno domenica 10 maggio in occasione del Villaggio Michelin per la sicurezza stradale nella piazza della Repubblica .

Per concludere questo processo di riavvicinamento al cittadino e di presenza diversificata sul territorio, la Polizia Municipale per i mesi estivi sta costituendo un nucleo di agenti che, utilizzando una forma di “mobilità lenta”, ovvero a bordo di biciclette, controlleranno le piste ciclabili, i percorsi e le aree pedonali della nostra città e delle aree a verde.

I controlli stradali con carro attrezzi al seguito

Nel proseguire lungo l’iter di concretizzazione di quanto previsto nel programma di mandato del sindaco, proseguono i controlli con carro attrezzi al seguito, iniziati lunedì 4 maggio .Ogni giorno un carro “riservato” segue la “pattuglia rimozioni”. Questa si dedica , in aggiunta all’ordinario controllo, ad interventi su spazi invalidi, attraversamenti pedonali, scivoli pedonali, marciapiedi, piste ciclabili, corsie bus, aree pedonali.

Il servizio – oltre a migliorare le difficoltà delle persone con disabilità motorie e/o sensoriali – essendo caratterizzato dalla possibilità di procedere all’immediata rimozione , contribuirà a garantire la diffusione di una maggiore sensibilità nei confronti di quelle regole del Codice della Strada, finalizzate a promuovere la mobilità nuova e sostenibile ed a valorizzare i percorsi cittadini non veicolari.

Educazione alla legalità e alla sicurezza stradale

In adempimento a quanto previsto nel piano degli obiettivi 2015, il Comando di Polizia Municipale di Livorno ha progettato e realizzato percorsi di formazione nelle scuole cittadine sulle tematiche della sicurezza stradale e, in particolare, a prevenzione degli incidenti stradali alla guida dei veicoli a due ruote.

Ha inoltre elaborato progetti di formazione mirati alla diffusione della cultura della legalità in tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado mirando in particolare al coinvolgimento dei ragazzi tenendo conto dell’età e differenziando conseguentemente i moduli didattici.

Ha provveduto alla formazione del gruppo di educatori stradali (agenti appositamente formati per entrare nelle scuole cittadine) garantendo uniformità di comportamento e diffusione degli argomenti specificamente selezionati da diffondere nelle scuole con il supporto di slide e video realizzati in autonomia.

Quest’anno particolarmente numerose sono state le scuole che hanno aderito ai progetti, indice di sempre maggiore gradimento e di stimolo a proseguire sulla strada della prevenzione e della formazione. Sono stati 440 gli alunni delle scuole dell’infanzia (22 classi delle Benci, D’Azeglio, La Guglia, Cremoni, Arcobaleno, Agnoletti, La Tartaruga, Munari), 570 quelli delle scuole primarie (23 classi delle De Amicis, la Rosa, Brin, Carducci, Micheli), 520 delle secondarie di primo grado (21 classi delle Mazzini, Borsi, Bartolena, Pazzini), 1530 per 46 classi delle secondarie di secondo grado (Niccolini-Palli, ITI Galilei, Orlando, Liceo Cecioni, ITIS Attias).

Sono inoltre previste entro la fine dell’anno scolastico, visite guidate all’interno del Comando, precedute da appositi percorsi pedonali dalla scuola al Comando finalizzati a promuovere e incentivare la mobilità autonoma e sostenibile dei bambini e delle bambine, e a far conoscere e “toccare con mano” ai più piccoli l’attività quotidiana della Polizia Municipale.

Lascia un commento