Songkhla, 26 corpi trovati in una fossa comune

Si tratta di immigrati, originari della Birmania o del Bangladesh, trovati in una fossa comune nella provincia thailandese di Songkhla. Le ricerche sono scattate dopo i sospetti di maltrattamenti subiti da immigrati tenuti prigionieri in un campo in gabbie di bambù da una probabile gang di trafficanti di essere umani.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin