Songkhla, 26 corpi trovati in una fossa comune

Si tratta di immigrati, originari della Birmania o del Bangladesh, trovati in una fossa comune nella provincia thailandese di Songkhla. Le ricerche sono scattate dopo i sospetti di maltrattamenti subiti da immigrati tenuti prigionieri in un campo in gabbie di bambù da una probabile gang di trafficanti di essere umani.

Lascia un commento