Serie B, il Crotone sconfitto (3-2) a Vercelli ripiomba nei play-out

ciano esulta dopo il golCrotone nuovamente sconfitto in trasferta ed il lungo digiuno dei successi esterni continua nel momento meno opportuno, quando occorreva incamerare il risultato positivo per non farsi risucchiare nelle sabbie mobile dei play-out. Perché avvenisse ciò occorreva da parte dei pitagorici lo stesso cinismo evidenziato martedì scorso in occasione dell’incontro infrasettimanale: poco spettacolo ma molta concretezza quando si è trattato di mettere dentro il pallone e difendere il vantaggio.

In Piemonte sembrava che ciò potesse avvenire dopo i primi quarantacinque minuti più i due di recupero, cosa che non si è avverata.

La vicinanza dei tre incontri in otto giorni non è stata considerata da mister Drago che schiera i dieci/undicesimi del precedente incontro con la sola novità dell’attaccante Torregrossa in sostituzione di Padovan.

Solito schieramento difensivo a quattro con gli esterni Balasa e Martella a fare da stantuffi sulla fascia. Centrocampo che vede Maiello centrale con Suciu e Matute esterni. In attacco punta avanzata Torregrossa, Stoian e Ciano esterni di fascia.

Di parere opposto per quanto riguarda il turnover mister Scazzola che ha rinunciato ai sette/undicesimi della formazione sconfitta a Pescara lasciando fuori Bani, Liviero, Belloni, Musacci, Castiglia, Luppi, Bunino; dentro Coly, Scaglia, Scavone, Ronaldo, Di Roberto, Beretta e l’ex Sprocati.

Padroni di casa obbligati a tornare al successo per non rimanere nei play-out (ultima vittoria dei locali trentaduesima giornata contro il Lanciano). Crotone che deve rientrare indenne negli spogliatoi per non ripiombare nella zona grigia degli spareggi retrocessione.

Giusto il tempo delle prime schermaglie a centrocampo e la Vercelli passa in vantaggio al sesto minuto con Cosenza che di testa mette dentro il pallone calciato dalla bandierina da Ronaldo. Crotone senza nessuna opposizione difensiva nei confronti dei locali tant’è che arriva il raddoppio del Vercelli grazie all’autorete di Claiton. Ancora qualche minuto di non gioco dei rossoblù e poi il risveglio per non farsi sopraffare da un avversario che in campo poco aveva fatto per meritare il doppio vantaggio. Il là alla rimonta arriva da Maiello che al minuto trentaseiesimo accorcia le distanze da dentro l’area. Il Crotone crede nel pareggio e sei minuti dopo in seguito ad una perfetta triangolazione Torregrossa, Ciano con quest’ultimo che mette dentro il suo diciassettesimo gol stagionale tra l’incredulità dei tifosi locali. Ripresa con un diverso atteggiamento degli ospiti che credono nella rimonta ed al quinto minuto Matute, da dentro l’area, obbliga il portiere a deviare in angolo un difficile pallone.

Nel calcio però gli errori decisivi sono sempre prevedibili ed al cinquantaquattresimo un pessimo piazzamento della barriera rossoblù consente a Ronaldo di battere per la terza volta Cordaz.

Svanisce la possibilità del pareggio e la seconda rimonta appare difficoltosa a causa dell’espulsione di Martella per doppia ammonizione. Il ritorno del vantaggio e l’uomo in più favoriscono la condotta prudente della Vercelli che si abbottona di più con l’ingresso del centrocampista Fabiano e l’uscita dell’attaccante Di Roberto. Mister Drago toglie lo spento Matute a centrocampo per Salzano, in seguito l’esterno Ricci rileva l’inconcludente Stoian mai pericoloso in area avversaria. Ultimo cambio Dezi per Suciu. Nulla cambia fino al termine e per il Crotone significa un’altra giornata di passione nell’attesa del prossimo confronto interno con il Varese (domenica 10 maggio ore 18,00) che potrebbe significare nuova uscita dai play-out in caso di vittoria. La Pro Vercelli si gode l’uscita dagli spareggi retrocessione ma con la mente in quel di Terni dove l’aspetta un altro difficile scontro salvezza.

Pro Vercelli        3

Crotone              2

Marcatori: Cosenza 6°, Claiton (aut.) 25°, Maiello 36°, Ciano 42°, Ronaldo 54°

Pro Vercelli (4-3-3): Russo, Germano, Coly, Cosenza, Scaglia, Scavone, Ronaldo (Castiglia), Ardizzone, Di Roberto (Fabiano), Beretta, Sprocati (Belloni). All. Scazzola

Crotone (4-3-3): Cordaz, Balasa, Claiton, Ferrari, Martella, Matute (Salzano), Maiello, Suciu (Dezi), Ciano, Torregrossa, Stoian (Ricci). All. Drago

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta

Coll. Alessandro Lo Cicero (Brescia) – Rodolfo Di Vuolo (C. Di Stabia)

Quarto giudice: Daniele Raisa di Bassano del Grappa

Ammoniti: Matute, Martella, Salzano, Scavone, Ferrari, Belloni

Espulso: Martella 66° per doppia ammonizione

Angoli: 6 a 4 per il Crotone

Recupero: 2 e 4 minuti

Risultati trentanovesima giornata

Bari – Cittadella          1-0

Catania – Livorno       1-1

Frosinone – Bologna  2-1

Lanciano – Ternana     1-1

Perugia – Trapani        1-0

Vercelli – Crotone      3-2

Spezia – Brescia          4-2

Varese – Latina            1-2

Vicenza – Entella        0-0

Avellino – Pescara (domenica ore 15,00)

Modena – Carpi      (domenica ore 18.00)

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, il Crotone sconfitto (3-2) a Vercelli ripiomba nei play-out Serie B, il Crotone sconfitto (3-2) a Vercelli ripiomba nei play-out ultima modifica: 2015-05-02T17:32:39+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento