Degustando….

Un programma collaudato, 50 produttori e l’idea di valorizzare e credere nei cru della “rossa”. Conferme e novità per l’edizione 2015 di Nizza è Barbera, la manifestazione dedicata alla Barbera d’Asti docg, alla nuovissima docg Nizza e alla vivace Barbera del Monferrato doc: nel fine settimana dall’8 al 10 maggio Nizza Monferrato (Asti) propone una full immersion nel mondo della Barbera, che in queste colline offre il meglio di sé, organizzata da Comune di Nizza Monferrato e Enoteca Regionale di Nizza in collaborazione con Camera di Commercio di Asti, Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e Astesana Strada del Vino.

Cinquanta produttori presentano le loro etichette, il sabato sera la città si anima con laNotte Bianca (musica e negozi aperti) e la domenica per tutto il giorno ci sarà lo “Streetfood Village” nella storica piazza XX Settembre, che ospita abitualmente il mercato delle verdure degli ortolani della zona.

Tra le curiosità di questa edizione, una speciale anteprima (venerdì 8 maggio dalle 18,30 ai Giardini di Palazzo Crova, sede dell’Enoteca Regionale) non a caso battezzata “Una vigna, un vino – i Cru della Barbera d’Asti”, come omaggio al faticoso lavoro dei viticoltori e ai cru più prestigiosi.  In degustazione sei Barbera d’Asti prodotte da sei vigne, in abbinamento vino/cibo pensato da Sara Chiriotti del Ristorante “I Caffi” di Acqui Terme – Stella Michelin. La serata sarà condotta dai sommelier Pier Ottavio Daniele e Giancarlo Nebiolo con la partecipazione di Jonathan Gebser di Slow Wine, su iniziativa dell’assessorato all’Agricoltura del Comune di Nizza Monferrato in collaborazione con Enoteca Regionale di Nizza e Astesana Strada del Vino. “Vogliamo far conoscere il mondo che ruota attorno al bicchiere – annota Daniele – parlando non solo di aspetti tecnici e abbinamenti, ma facendo compiere al pubblico un viaggio in cui si utilizzano tutti i sensi”. (Posti limitati. Quota di partecipazione 20 euro. Prenotazione obbligatoria: 329 2284049).

Prima della degustazione, alle 18, sarà consegnato il Premio Tullio Mussa, in memoria dell’indimenticato oste nicese che lanciò la Bottega del Vino La Signora in Rosso. Nell’albo d’oro del premio anche Angelo Sonvico, milanese adottato a Nizza scomparso da pochi giorni. Credeva nella Barbera ed era un grande amico di Tullio.

“Il vino e l’accoglienza sono al centro delle iniziative di tutto l’anno – dice Flavio Pesce, sindaco di Nizza Monferrato – Nizza è Barbera è uno dei momenti più importanti, ma il saper accogliere i turisti sta diventando la quotidianità nel nostro territorio con le sue bellezze Unesco e i suoi grandi vini”.
Molti giovani al lavoro dietro le quinte della manifestazione. Tra questi, il neo presidente dell’Enoteca Regionale della Barbera, Mauro Damerio: “Entro l’estate – anticipa – riaprirà il ristorante e ripartiranno tutte le attività dell’Enoteca. Idee che si inseriscono in un progetto più ambizioso di rilancio della città di Nizza Monferrato e di Palazzo Crova per cui nei prossimi mesi è previsto un completo restyling “.

Altra novità, il vino ospite: il grande Moscato d’Asti docg denominazione Canelli, sarà presentato dall’Enoteca Regionale di Canelli e dell’Astesana e dall’Associazione Produttori Moscato di Canelli, gruppo formato da dieci viticoltori delle colline che attorniano la capitale dello Spumante italiano: offriranno degustazioni e racconteranno il mondo magico delle bollicine dolci e naturali, frutto di una vinificazione complessa per lasciare intatti i profumi dell’uva moscato.

Occorre ricordare che le due zone di produzione (nel cuore del Valle Belbo nel Sud Astigiano, in una manciata di chilometri) sono “core zone” tutelate come Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e i visitatori potranno approfittare per un tour panoramico tra le colline.

Ecco in dettaglio il programma del sabato e domenica:

VENERDI 8 MAGGIO. Alle 18 nei giardini di Palazzo Crova: consegna Premio Tullio Mussa. A seguire “Una vigna, un vino – i Cru della Barbera d’Asti”, degustazione d’eccellenza dedicata al valore del vigneto. 6 Barbera d’Asti Cru prodotte da 6 vigne, in abbinamento vino/cibo – aperibarbera con le finger food di Sara Chiriotti del Ristorante “I Caffi” di Acqui Terme -Stella Michelin- e Primo Testimonial della Barbera d’Asti. Iniziativa coordinata da Pier Ottavio Daniele con Giancarlo Nebiolo – Sommelier, con la partecipazione di Jonathan Gebser di Slow Wine. Iniziativa dell’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Nizza Monferrato in collaborazione con Enoteca Regionale di Nizza e Astesana Strada del Vino. Posti limitati. Quota di partecipazione Euro 20. Prenotazione obbligatoria: 329 2284049. Dalle 18 alle 24 in piazza XX Settembre si apre lo Streetfood Village, cibi e cucine di strada.

 

SABATO 9 MAGGIO. Dalle 11 alle 24 prosegue in piazza XX Settembre lo Streetfood Village, cibi e cucine di strada. Dalle 17 alle 20, nel Foro Boario di piazza Garibaldi, 50 produttori presentano le etichette di Nizza docg, Barbera d’Asti docg, Barbera del Monferrato doc. Assaggi di Grappe e Vermut, degustazioni del vino ospite, Moscato d’Asti  docg dell’Enoteca Regionale di Canelli e dell’Astesana e dell’associazione Produttori Moscato Canelli. Dalle 19 alle 24 nelle vie e piazze del centro storico di Nizza, punti di degustazione di Barbera con assaggi dei piatti della tradizione, “Barbera Party”, una notte bianca in musica con negozi aperti.

 

DOMENICA 10 MAGGIO. Dalle 11 alle 20 nel Foro Boario di piazza Garibaldi si replica il programma del giorno precedente, e dalle 11 alle 21 in piazza XX Settembre prosegue lo Streetfood Village: cibi e cucine di strada e per le vie del centro si assaggia Barbera con piatti tipici. Arrosticini, arancini, fritto misto alla piemontese, piade, lampredotto, porchetta, olive ascolane, pizza fritta e bombette. Si possono fare acquisti al Mercatino di prodotti agricoli a km zero.

PRO LOCO DI NIZZA.  Gli attivi volontari della Pro loco, presieduti da Bruno Verri, proporranno due piatti locali: agnolotti e belecauda, la farinata specialità di Nizza Monferrato. Da sempre la belecauda è il cibo di strada nicese, testimonianza di quanto siano stati vivaci in passato gli scambi commerciali con la Liguria. E’ famoso il personaggio Tantì, che fino a pochi decenni fa vendeva con la sua bicicletta attrezzata fumanti fette di farinata per le strade della città. I cuochi della Pro loco ne tramandano la ricetta.

COMITATO PALIO. Anche il gruppo del Comitato Palio è sempre pronto a lavorare in occasioni di feste ed eventi: a Nizza è Barbera propone ai visitatori la carne battuta al coltello. Nizza è famosa in tutto il Nord Italia per le sue prestigiose macellerie dove si vende esclusivamente carne piemontese allevata nelle stalle della Vallebelbo.

MOSCATO DI CANELLI. Ospiti dell’edizione 2015 l’Associazione Produttori Moscato di Canelli (presidente Giuseppe Bocchino) e l’Enoteca regionale di Canelli e dell’Astesana (presidente Andrea Ghignone), attenti custodi delle colline e del vitigno Moscato Bianco di Canelli, da cui si produce il Moscato d’Asti docg Canelli. Info: www.moscatocanelli.it.

 

DA VEDERE. Per molti visitatori l’elegante giardino del palazzo baronale nel centro storico di Nizza sarà una piacevole scoperta, come pure il Palazzo del gusto nelle sale al piano superiore, che racconta storia e storie di personaggi, vino, territorio. Una passeggiata tra piazze e monumenti della città, su cui svetta a 33 metri d’altezza la medievale torre campanaria del municipio, il “Campanon” da cui si gode uno splendido panorama dalle colline alle Alpi. Altro gioiello della città, la Chiesa della Trinità con la preziosa pinacoteca dell’Erca.

 

HASHTAG: #NizzaèBarbera
PAGINE FACEBOOK: Nizza è Barbera e Enoteca Regionale di Nizza Monferrato
TWITTER: @enotecanizza

9 su 10 da parte di 34 recensori Degustando…. Degustando…. ultima modifica: 2015-04-28T16:57:23+00:00 da Elvia Gregorace
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento