50 mila milanesi alla grande festa per la riapertura della Darsena

Una grande giornata di festa per dare il bentornato ad uno dei luoghi storici più amati e suggestivi della città. Sono davvero tantissimi i milanesi che hanno affollato la Darsena per celebrare la sua rinascita. Le celebrazioni, iniziate con il discorso del Sindaco Giuliano Pisapia, hanno visto la partecipazione della vice sindaco Ada Lucia De Cesaris e degli assessori Franco D’Alfonso, Carmela Rozza, Pierfrancesco Maran, Daniela Benelli, Chiara Bisconti, Filippo Del Corno, Cristina Tajani e Francesco Cappelli.

Secondo i dati della polizia locale 50 mila persone sono passate ad omaggiare la Darsena riqualificata in occasione di Expo 2015.

Milano Pisapia inaugura Darsena

I festeggiamenti, resi possibili grazie alla collaborazione tra Comune di Milano, Consigli di Zona 5 e 6, DUC Navigli, Navigli Lombardi Scarl, Fondazione Milano, Fondazione Triennale, Associazioni di categoria, nonché le tre storiche Canottieri di Milano (Olona, Milano e San Cristoforo), sono proseguiti fino a tarda sera tra jam session, concerti musicali, dj set, laboratori per bambini, mostre fotografiche, esposizioni artistiche, gare di canottaggio, gite in battello sui Navigli e degustazioni di piadine romagnole grazie alla partecipazione del Comune di Cervia.

La giornata è stata anche un’occasione per presentare la pregevole operazione artistica di Paolo Ferrari dal titolo “Un nuovo paesaggio nutre il viandante. Natura/Narrazione-Astrazione/Trasfigurazione. Asystemic Composition in-Absence N. 14”. Si tratta di un’installazione composta di 26 opere di ampie dimensioni situate lungo un percorso che si estende nei centri storici di Gaggiano e Cisliano, a sud-ovest di Milano, e lungo le antiche vie d’acqua e di comunicazione da e per Milano.
9 su 10 da parte di 34 recensori 50 mila milanesi alla grande festa per la riapertura della Darsena 50 mila milanesi alla grande festa per la riapertura della Darsena ultima modifica: 2015-04-27T09:46:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento