Giugliano, il fioraio Antonio Riano non ha confessato l’omicidio dei coniugi Simeone

L’incensurato napoletano é stato fermato per l’omicidio della coppia di coniugi di Giugliano. Il trentenne lavora con il padre che di mestiere è fioraio ed ha una bancarella fuori al cimitero di Soccavo. Gli indizi con il passare delle ore sono diventati sempre più compromettenti. Alla fine è stato decretato il fermo.

All’origine dell’individuazione di Antonio Riano un messaggino per combinare un incontro in pizzeria. È stato interrogato per diverse ore e non avrebbe confessato il delitto ma si sarebbe contraddetto in più occasioni. Ad inchiodarlo un sms e gli orari dell’appuntamento.

Movente del delitto questioni finanziarie legate alla compravendita dell’appartamento vittime.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giugliano, il fioraio Antonio Riano non ha confessato l’omicidio dei coniugi Simeone Giugliano, il fioraio Antonio Riano non ha confessato l’omicidio dei coniugi Simeone ultima modifica: 2015-04-23T10:09:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento