Firenze, arrestati un commercialista di Ravenna e un imprenditore di Forlì

I due sono indagati per bancarotta fraudolenta transnazionale in concorso con altre tre persone. Il provvedimento  si inserisce nelle attività investigative svolte dalle Fiamme gialle fiorentine a seguito del fallimento della società F.C. S.r.l. – impresa operante nel campo della produzione di calzature e prodotti antinfortunistici (già Sad Plastic S.r.l. – con un fatturato, prima del fallimento, di oltre 20 milioni di euro all’anno).

In tale contesto, lo scorso gennaio, erano state arrestate tre persone (due fratelli imprenditori forlivesi e un imprenditore bosniaco), ritenute responsabili dei reati di bancarotta fraudolenta transnazionale, infedeltà patrimoniale, ricorso abusivo al credito e truffa. Le ulteriori indagini svolte hanno fatto emergere un coinvolgimento delle due persone oggetto dell’odierno provvedimento con gli imprenditori forlivesi (arrestati lo scorso gennaio) nella bancarotta fraudolenta della F.C. Srl e nel trasferimento di tutte le attrezzature, merci, dipendenti e finanziamenti di questa (per un valore complessivo di oltre 13 milioni di euro) alla società “controllata” bosniaca “Sad Est d.o.o.”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, arrestati un commercialista di Ravenna e un imprenditore di Forlì Firenze, arrestati un commercialista di Ravenna e un imprenditore di Forlì ultima modifica: 2015-04-17T10:41:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento