Pisa, ticket sanitari 1400 indebite esenzioni per un totale di 3 milioni

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pisa ha presentato il bilancio dell’attività del 2014 caratterizzata dal un approccio trasversale al contrasto dei più gravi fenomeni di illegalità economico-finanziaria. L’azione del Corpo, infatti, si prefigge come obiettivo principale la tutela dell’economia legale, a favore delle imprese rispettose delle regole e dei cittadini onesti, e per questo è focalizzata nel contrastare i fenomeni di frode nella percezione di erogazioni pubbliche, di evasione fiscale e di lavoro sommerso, così come di contraffazione e di impiego di capitali illeciti nell’economia legale, che contribuiscono ad alterare le regole di mercato e a determinare effetti di concorrenza sleale, distorcendo gli equilibri nei diversi settori produttivi e disperdendo risorse destinate alla collettività.

In dettaglio i risultati del lavoro nel 2014:

Contrasto alle frodi fiscali e all’economia sommersa
Denunciate per reati tributari 35 persone; tra queste: 7 deferite all’Autorità Giudiziaria per l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, 6 per dichiarazione infedele. 22 i soggetti denunciati per omessa presentazione delle dichiarazioni reddituali. 47 sono gli evasori totali scoperti e 63 i lavoratori “in nero”/irregolari.
I Reparti del Comando Provinciale di Pisa hanno eseguito 186 verifiche fiscali, 127 controlli ai fini I.V.A. e Imposte Dirette. 3.000 i controlli su scontrini e ricevute fiscali per contrastare i fenomeni di evasione diffusa dai quali sono emersi 694 controlli irregolari. 22 le verifiche ai professionisti. 30 i controlli sui giochi da intrattenimento con la scoperta di 2 irregolarità.

Tutela della Spesa Pubblica
1.407 i controlli irregolari su ticket sanitari per indebite esenzioni pari a oltre 3 milioni di euro. Un “falso povero” verbalizzato per aver irregolarmente ottenuto agevolazioni e prestazioni assistenziali per 47.000 euro.

Lotta alla criminalità organizzata e al riciclaggio
25 sono le indagini patrimoniali antimafia svolte nei confronti altrettante persone e società collegate, che hanno portato all’esecuzione di sequestri patrimoniali per 3 milioni di euro. Nell’aeroporto “G. Galilei” di Pisa sono stati eseguiti 719 controlli cc.dd. “transfrontalieri” che hanno consentito di individuare 62 corrieri di denaro contante non dichiarato in Dogana per circa un milione di euro.

Lotta ai traffici illeciti
Sequestrati 479 gr. di cocaina e 1 gr. di eroina, nonché 73,5 kg di hashish, marijuana, denunciando all’Autorità Giudiziaria 22 persone, 11 delle quali in stato di arresto.
43 gli interventi anticontraffazione eseguiti, con la denuncia di 27 persone a cui sono stati sottratti 30 mila capi di abbigliamento, borse, articoli di moda in pelle e giocattoli e altri prodotti non sicuri.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, ticket sanitari 1400 indebite esenzioni per un totale di 3 milioni Pisa, ticket sanitari 1400 indebite esenzioni per un totale di 3 milioni ultima modifica: 2015-04-16T02:08:20+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento