Bolzano, ok alla fideiussione per l’acquisizione delle quote Enel

Prosegue la riorganizzazione del settore dell’energia: nella seduta di oggi la Giunta provinciale ha approvato la fideiussione bancaria per l’acquisizione da parte di SEL Spa delle quote di minoranza detenute da ENEL in SE Hydropower.

Per reperire i mezzi finanziari che permettono di acquisire la partecipazione di minoranza detenuta da Enel in SE Hydropower, SEL Spa ha concordato con un pool di banche composto da Banca IMI/Intesa, Mediobanca e Barclays Corporate Banking la concessione di un finanziamento per un importo massimo complessivo di 345 milioni di euro. Oggi la Giunta provinciale ha approvato la concessione di una garanzia fideiussoria per un importo di 276 milioni. La garanzia, della durata di soli due anni, sarà remunerata alla Provincia secondo gli interessi di mercato.

“In questo modo abbiamo creato le condizioni per la definitiva stipula del contratto che permette a SEL di acquisire le quote Enel”, ha sottolineato il presidente della Provincia Arno Kompatscher dopo la seduta di Giunta. Si tratta “di un ulteriore, importante passo nella riorganizzazione del settore dell’energia in Alto Adige, che consentirà di garantire una fornitura energetica autonoma, efficiente e sostenibile, a vantaggio dei cittadini e del mondo economico.” La firma dell’accordo con ENEL Italia per il passaggio delle quote è fissata per domani (mercoledì 15) nella sede di SEL Spa. Kompatscher ha ricordato che il prezzo complessivo dell’acquisizione da ENEL ammonta a 400 milioni di euro, 55 dei quali già versati per la centrale di San Floriano. Questo passaggio di quote a SEL aumenta gli spazi decisionali dell’Alto Adige con risorse fondamentali che creano valore aggiunto, restano interamente in sede locale ed entrano a far parte del patrimonio di tutta la popolazione.

Fiducioso sullo sviluppo positivo nel settore energetico si è mostrato anche l’assessore Richard Theiner: “Con l’assunzione delle quote ENEL e la fusione fra SEL e AEW possiamo ampliare e consolidare ulteriormente il settore sulla strada già intrapresa della stabilità, della modernizzazione e dell’innovazione secondo la nostra strategia del Piano Clima.” Con l’agenda “Energia Alto Adige 2050” la Provincia si è già data obiettivi ambiziosi e in futuro potrà posizionarsi in maniera ancora più netta come regione verde modello in Italia.

Nella seduta odierna la Giunta ha anche confermato il Consiglio di amministrazione e il Collegio sindacale di SEL Spa. Il CdA sarà operativo sotto la guida di Wolfram Sparber sino alla definizione dell’atto di fusione con AEW. “In un periodo difficile i vertici di SEL hanno dimostrato grande professionalità e assoluta affidabilità”, ha concluso l’assessore Theiner.

 

Lascia un commento