Dall’inzio dei raid statunitensi in Siria, i miliziani dell’Isis sono aumentati

65

A muovere l’accusa è il presidente siriano Assad, intervistato da Charlie Rose sulla Cbs. I raid Usa “in alcuni casi possono portare dei benefici a livello locale ma Isis sul piano generale è cresciuto- ha affermato Assad – ci sono più reclutamenti e alcune stime parlano di 1.000 reclutati al mese in Siria. Stanno crescendo in Iraq, Libia e altre organizzazioni affiliate ad al-Qaeda hanno annunciato la loro adesione all’Isis”.