Bologna, fondo di scopo per la realizzazione di vespasiani in zona universitaria

Costituito il “trust di scopo” per la realizzazione di due vespasiani in zona universitaria. Alla presenza della vice sindaco Silvia Giannini e dell’assessore Patrizia Gabellini, del Notaio Dott. Carlo Vico e dell’Avv. Annapaola Tonelli, la Sig.ra Paola Pavirani ha firmato, insieme ai tecnici del Comune di Bologna e della Dott.ssa Antonella Vannucchi, il documento costitutivo di un trust di scopo e il conseguente via libera ai lavori che porteranno alla creazione di due vespasiani, uno per uomini e l’altro per donne, rispettivamente in largo Respighi e in via del Guasto.

Lo strumento del trust, istituto di derivazione anglosassone, sancisce la partnership tra ente pubblico e soggetti privati che intendano rivestire il ruolo di finanziatori di opere pubbliche di particolare interesse. Il trust assicura ai soggetti finanziatori un ruolo attivo e dinamico di partecipazione alle fasi di progettazione e di realizzazione dell’intervento sostenuto.

Le risorse che i privati destinano al trust di scopo devono essere impiegate esclusivamente per lo scopo dichiarato, nel caso specifico, secondo la proposta della Sig.ra Paola Pavirani, per la realizzazione di due vespasiani in piazza Verdi caratterizzati da una particolare cifra stilistica.

Il fondo di scopo è comunque aperto al conferimento di ulteriori risorse da parte di altri soggetti privati e potrà essere utilizzato anche per altri interventi per la salvaguardia e la cura del patrimonio pubblico.

I due vespasiani verranno realizzati entro 12 mesi secondo il progetto dell’architetto Roberto Maci.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, fondo di scopo per la realizzazione di vespasiani in zona universitaria Bologna, fondo di scopo per la realizzazione di vespasiani in zona universitaria ultima modifica: 2015-03-25T10:52:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento