Siena, 200 mila euro per gli impianti di Taverne d’Arbia

Il sindaco Bruno Valentini commenta positivamente la riscossione da parte del Comune di Siena di 200 mila euro relativi alla polizza fideiussoria a garanzia del mancato completamento dei nuovi impianti sportivi di Taverne d’Arbia.

“La storia – dice il sindaco – è nota.  Le strutture sportive di Taverne furono improvvidamente demolite per costruire il nuovo centro sportivo dell’A.C. Siena, che non è mai stato terminato. Una situazione che ha fatto venir meno la disponibilità dell’impianto per l’associazione calcistica Asta Taverne e per un paese intero, privato di un importante polo di aggregazione”.

“Il soggetto liquidatore dell’A.C. Siena sta per riconsegnare al Comune l’impianto, che versa in condizioni degradate. L’Amministrazione potrà quindi definire il percorso per riqualificare e recuperare la struttura, cercando il coinvolgimento dell’associazionismo sportivo locale e la promozione dello sport giovanile”.

“L’Asta Taverne ha vissuto anni difficili – conclude Valentini – e se ha resistito è stato grazie alla forte coesione della sua base sociale. Finalmente si intravedono concrete prospettive di ripartenza e dobbiamo lavorare tutti insieme per far sì che l’impianto torni a essere fruibile prima possibile”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Siena, 200 mila euro per gli impianti di Taverne d’Arbia Siena, 200 mila euro per gli impianti di Taverne d’Arbia ultima modifica: 2015-03-17T03:47:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento