Spoleto si mobilita e paga il funerale al clochard bosniaco

Una città solidale e unita per una persona meno fortunata che viveva a Spoleto da oltre 20 anni ma non aveva una casa. Il senzatetto è morto, secondo i medici del 118 di freddo, nella giornata di lunedì. Per lui è stata attivata una colletta della città per pagare il funerale.

Il clochard bosniaco faceva lavori saltuari. Dormiva dove capitava, a volte in alcuni bagni pubblici, altri in giacigli di fortuna. E’ stato trovato senza vita nella zona dell’Anfiteatro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin