Petrolio, ai danni si sommano le beffe

“La ‘Staffetta Quotidiana’, giornale che si occupa di fonti di energia, ha certificato un importante primato per la nostra regione. Nella nuova rubrica del quotidiano, che si occupa di monitorare i prezzi dei carburanti applicati alla pompa, la regione Basilicata spicca nel grafico per avere il prezzo medio più alto d’Italia sia per il gasolio che (al netto delle addizionali regionali) per la benzina”. E’ quanto riferisce il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Giovanni Perrino.

“Pittella rispondendo ad una domanda da parte dei cittadini sull’elevato costo del carburante nella nostra regione – continua Perrino – ha scaricato letteralmente il barile sui privati che, a suo avviso, devono incentivare la concorrenza, attraverso, per esempio, la nascita delle cosiddette ‘pompe bianche’, ovvero pompe di benzina senza marchio. La card carburante da poco ricaricata sta rientrando nelle tasche dei petrolieri al prezzo più alto di Italia: ecco l’ennesima beffa per il popolo lucano che si aggiunge agli effetti devastanti che le estrazioni stanno avendo sul territorio regionale. Proprio in questi giorni, per citare l’episodio piú recente, il comune di Corleto Perticara ha vietato l’uso di acqua emunta nelle vicinanze di un pozzo di petrolio. Oramai le beffe e i danni, in questa regione, non si contano più”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Petrolio, ai danni si sommano le beffe Petrolio, ai danni si sommano le beffe ultima modifica: 2015-03-01T01:07:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento