Livorno, scadono il 31 marzo i permessi in deroga per Ztl e Zsc per i non residenti

Come ogni anno,  scadono il 31 marzo i contrassegni per l’autorizzazione in deroga ai non residenti per accedere nelle zone a traffico limitato (Ztl) e a sosta controllata (Zsc).

Per il rinnovo, appunto, fino a martedì 31 marzo, gli interessati possono recarsi all’ufficio Gestione Permessi (piazza del Municipio 50, Palazzo Anagrafe, 3° piano) nei giorni di lunedì e venerdì (orario 9.00-13.00) e nei giorni di martedì e giovedì (orario 15.30-17.30).

Alcune categorie possono prenotare on line il rinnovo, dal portale di servizi on line “Sportello del Cittadino” (http://cittadino.comune.livorno.it > sezione Traffico e Mobilità).

Il servizio di rinnovo on line è disponibile in particolare per giornalisti, agenti di commercio, medici chirurghi, medici veterinari, ostetriche, agenzie investigative, alberghi, disabili, agenzie marittime e case di spedizioni, giornalisti, autoriparatori, autoscuole, autolavaggi ed autonoleggi, associazioni di volontariato e rimesse interne.

E’ possibile effettuare on line anche il cambio targa su autorizzazioni ZTL già assegnate e ottenere il rilascio di nuovi permessi per ospiti.

Per usufruire del servizio è sufficiente collegarsi al portale, accedere alla voce “Traffico e mobilità” e inserire i dati richiesti.

Il ritiro del contrassegno potrà avvenire, a scelta dell’utente, all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune (U.R.P., piazza del Municipio 1) o negli uffici amministrativi delle ex Circoscrizioni 1 e 5 che hanno orari di apertura al pubblico più ampi dell’Ufficio Permessi.

L’U.R.P. è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì ore 9.00-13.00, martedì e giovedì ore 15.30-17.30; le Circoscrizioni: dal lunedì al venerdì ore 9 -13, il martedì e il giovedì ore 15.30-17.30.

Per informazioni:
Ufficio Gestione permessi in deroga, 3° p. Palazzo Anagrafe
Tel. 0586 820194 – 820333; e mail: permessi@comune.livorno.it;
Sportello del cittadino, http://cittadino.comune.livorno.it

Le categorie che possono chiedere il contrassegno. Tariffe e documentazione necessaria

E’ previsto il pagamento di tariffe per le autorizzazioni al transito e alla sosta nelle Ztl e Zsc tranne che per le associazioni di volontariato e le persone portatrici di handicap.

Il pagamento varia in base alla categoria e va da un minimo di 20 euro (medici, magistrati, ecc) fino ad un massimo di 125 euro per agenzie marittime e case di spedizione.

Queste le tariffe che valgono sia per le nuove autorizzazioni che per i rinnovi.

• Agente di commercio (1 contrassegno): domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione CCIAA, mandato della ditta, ricevuta di pagamento di 58 euro

 • Agenzia Marittima, casa di spedizione, impresa imbarchi e sbarchi con sede in zona regolamentata: domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione CCIAA, dichiarazione sostitutiva di notorietà del titolare relativa al numero di dipendenti, ricevuta di pagamento di 125 euro.

 • Associazione di volontariato iscritta all’albo regionale delle associazioni di volontariato (massimo 2 contrassegni): domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione all’albo.

 • Autoriparatore ed autolavaggio in zona regolamentata per auto dei clienti (massimo 2 contrassegni): domanda, autocertificazione di iscrizione CCIAA, ricevuta di pagamento di 58 euro per contrassegno.

 • Autonoleggi con sede in zona regolamentata (massimo 2 contrassegni): domanda, autocertificazione di iscrizione alla CCIAA, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Autoscuola con sede in zona regolamentata valida per auto utilizzate per le esercitazioni di guida: domanda, carta di circolazione,autocertificazione di iscrizione CCIAA, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Consolato (massimo 2 contrassegni): domanda del Decano del Corpo consolare, carta di circolazione, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Dimorante per motivi di lavoro, di studio o di terapia impossibilitato a prendere la residenza, non residente nel Comune di Livorno, con contratto di locazione registrato o atto di proprietà dell’abitazione (1 contrassegno): carta di circolazione, patente B, dichiarazione del datore di lavoro oppure autocertificazione di iscrizione al corso di studi oppure certificazione medica contratto di locazione registrato o atto di proprietà, copia di denuncia cessione di fabbricato (ex art. 12 D.L. 59/1978), ricevuta di avvenuto pagamento di 20 euro.

 • Enti pubblici territoriali: domanda, carta di circolazione, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Giornalisti addetti al servizio di cronaca (1 contrassegno): domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione all’Ordine, dichiarazione del direttore responsabile della testata dalla quale si evince che il richiedente è addetto a servizi di cronaca, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Magistrato (1 contrassegno): domanda, ricevuta di pagamento di 20 euro.

 • Medici Chirurghi e Ostetriche (1 contrassegno): carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione all’ordine, ricevuta dell’avvenuto pagamento di 20 euro.

 • Medici Veterinari (1 contrassegno): carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione all’ordine, ricevuta di pagamento di 20 euro.

 • Ospite in visita turistica per giorni 20 (venti): domanda, carta di circolazione, ricevuta di pagamento di 33 euro. L’ospite può anche ottenere il rilascio di un permesso giornaliero presentando una medesima domanda, carta di circolazione e ricevuta di pagamento di 5 euro.

 • Persona con difficoltà di deambulazione di cui all’O.S. n. 53 del 30.11.1993 (1 contrassegno): carta di circolazione, certificato medico rilasciato dall’ufficio medico-legale della ASL 6. Per il rinnovo è sufficiente un certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

 • Veicolo diretto a rimessa interna insistente in zona a traffico limitato o in area pedonale: domanda, carta di circolazione, titolo dimostrante la disponibilità della rimessa interna, ricevuta di pagamento di 20 euro.

 • Agenzie Investigative (1 contrassegno): domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione alla Camera di Commercio, ricevuta di pagamento di 58 euro.

• Cooperative Sociali per autovetture intestate alle medesime utilizzate ai fini di un servizio di pubblica utilità per conto di una pubblica amministrazione o ASL (1 contrassegno): domanda, carta di circolazione, autocertificazione di iscrizione alla Camera di Commercio, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Ufficiali Giudiziari: domanda, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Organizzazioni Sindacali (massimo 2 contrassegni): domanda, ricevuta di pagamento di 58 euro.

 • Alberghi con sede in zona regolamentata per autovetture dei clienti: domanda, autocertificazione camera di commercio, ricevuta di pagamento di 33 euro;

 • Autorità religiose: domanda, ricevuta di pagamento di 58 euro.

Dove pagare

Oltre alla documentazione indicata in tabella, l’utente deve in ogni caso restituire, all’atto del ritiro del nuovo contrassegno, qualsiasi eventuale vecchio contrassegno in suo possesso. In caso di smarrimento o furto del vecchio contrassegno, l’utente deve consegnare all’ufficio la relativa denuncia ad un’autorità di polizia. Su tale denuncia deve essere indicato il numero del contrassegno stesso oppure la targa del veicolo.

L’utente deve inoltre consegnare la ricevuta originale dell’avvenuto pagamento che può essere effettuato attraverso:

• Conto corrente bancario aperto presso la Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno spa, indicando la causale Rimborso Costo Contrassegno ZTL/ZSC IT 63 X 05034 13917 000000000096

• Conto corrente postale n. 220574 intestato a “Comune di Livorno – Servizio di Tesoreria”, indicando la causale Rimborso Costo Contrassegno ZTL/ZSC;

• Servizio T-serve presso i seguenti punti:

– tabaccheria Morlacchi, Borgo dei Cappuccini 23;

– tabaccheria Cioni, via Roma 133;

– Chiosco Livorno, Centro commerciale Fonti del Corallo, via Gino Graziani 22;

– ricevitoria Balloni di Bernini Marco, piazza Cavour 38;

– TotoTerzo, piazza Mazzini.

9 su 10 da parte di 34 recensori Livorno, scadono il 31 marzo i permessi in deroga per Ztl e Zsc per i non residenti Livorno, scadono il 31 marzo i permessi in deroga per Ztl e Zsc per i non residenti ultima modifica: 2015-02-28T01:17:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento