La Pinacoteca d’Errico stringe legami a Malta

Mario Saluzzi, conservatore della pinacoteca d’Errico, comunica che una delegazione palazzese guidata dal vice sindaco Rosella Di Tullo, si è recata a Malta per stringere legami di amicizia nel segno delle città europee della Cultura, Malta 2018, Matera 2019.

Un passaggio di testimone importante che porterà il patrimonio della fondazione d’Errico al centro degli scambi culturali euro-mediterranei. Gli incontri si sono tenuti prima con il direttore dell’istituto italiano di cultura della Valletta Salvatore Schirmo, e poi con il direttore del museo nazionale maltese, Sandro De Bono. Saluzzi, conservatore della pinacoteca Camillo d’Errico, entusiasta dell’esito della missione diplomatica culturale.

L’ente morale d’Errico, già aderente alla fondazione Anna Lindh, per dialogo tra le culture, è stata sempre attente alle dinamiche culturali del bacino euro-mediterraneo. Ora si spera che Matera 2019, sia un’occasione per lo sviluppo turistico culturale di tutta la regione Basilicata, e non un evento circoscritto solo alla città di Matera, perché sarebbe l’ennesima occasione persa per i già sofferenti territori lucani.

La pinacoteca d’Errico,e il comune di Palazzo San Gervasio, dopo aver sostenuto la candidatura di Matera 2019, aspettano da circa un anno di di essere invitati dalla fondazione Matera 2019, per un confronto sulle politiche culturali da attuare in vista dell’evento.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Pinacoteca d’Errico stringe legami a Malta La Pinacoteca d’Errico stringe legami a Malta ultima modifica: 2015-02-27T03:16:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento