Socchieve, Pietro Rabassi uccide la moglie Vittoria Bertoli con un colpo di fucile poi si toglie la vita

Dramma familiare nella Carnia dove un pensionato di 83 anni ha sparato alla moglie di 78 anni con un colpo di fucile da caccia e poi ha rivolto l’arma contro se stesso e si è ucciso.

E’ accaduto a Dilignidis, frazione di Socchieve, in provincia di Udine. Secondo le prime informazioni, l’anziana era malata di Alzheimer. Ad allertare il 118 e i carabinieri è stata la badante, che ha trovato i cadaveri.

Le vittime sono Pietro Rabassi, classe 1932 e Vittoria Bertoli, nata nel 1937. Abitavano in via Volta. E’ stata la badante a trovarli chiamando immediatamente i soccorsi.

Il personale sanitario non ha potuto far altro che constatare il decesso. I due anziani, entrambi pensionati, sono stati raggiunti da un colpo di fucile. Lei è stesa sul letto. Lui seduto su una sedia a rotelle. Aveva ancora in mano il fucile, una delle armi che deteneva legalmente per caccia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Socchieve, Pietro Rabassi uccide la moglie Vittoria Bertoli con un colpo di fucile poi si toglie la vita Socchieve, Pietro Rabassi uccide la moglie Vittoria Bertoli con un colpo di fucile poi si toglie la vita ultima modifica: 2015-02-26T10:38:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento