Atac, il metrebus Lazio diventa anche elettronico

Dopo aver concluso la migrazione dei titoli metrebus mensili Roma dal supporto magnetico a quello elettronico, dal prossimo 25 febbraio Atac inizia le operazioni di emissione su supporto elettronico anche degli abbonamenti mensili Lazio. In questa prima fase, solo le biglietterie Atac rilasceranno i nuovi titoli mensili su Metrebus Card elettronico. Tutti gli altri rivenditori continueranno a distribuire gli abbonamenti magnetici.

Ecco i vantaggi: i titoli elettronici sono personali e più resistenti di quelli cartacei. Nessun rischio di deterioramento degli abbonamenti, file ai tornelli o disagi in caso di smarrimento. Le card elettroniche devono essere solo avvicinate al validatore dei tornelli e riducono il tempo di transito, quindi meno fila agli ingressi.

Da alcune settimane si è conclusa la migrazione dei titoli mensili metrebus èRoma da magnetico al nuovo supporto elettronico. Complessivamente sono stati distribuiti nelle biglietterie Atac e nei punti vendita indiretti oltre 210.000 supporti ricaricabili. Nello stesso periodo sono state effettuate circa 560.000 ricariche di titoli èRoma, oltre ad altre 150.000 ricariche di smart card (tessera red). Nel solo mese di gennaio sono state effettuate circa 4.000 ricariche dal sito Atac.

Le biglietterie Atac dove acquistare l’abbonamento elettronico si trovano nelle stazioni delle linee metroferroviarie: Anagnina, Lepanto, Ottaviano, Battistini della linea A; Laurentina, Eur Fermi, Termini, Ponte Mammolo, Conca d´Oro, della linea B/B1; Flaminio, Saxa Rubra e Viterbo della Roma – Viterbo, Porta S. Paolo, Acilia e Lido Centro, della Roma Lido. L’orario di apertura è dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20; la domenica e festivi dalle 8 alle 20.

9 su 10 da parte di 34 recensori Atac, il metrebus Lazio diventa anche elettronico Atac, il metrebus Lazio diventa anche elettronico ultima modifica: 2015-02-23T19:57:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento