Venezia, il combattente ucciso a Kobane è Neji Samy ben Amara

Militante Isis di VeneziaTutti hanno creduto si trattasse di un italiano di Venezia. In realtà il jihadista era stato reclutato in Italia ma era un tunisino di 36 anni. L’uomo è caduto sotto i colpi di una cecchina kurda.

A riconoscerlo nella foto in cui sorride in posa con il fucile mitragliatore diffusa da tv, giornali e siti internet è una coppia di amici. Si tratta di Neji Samy ben Amara che ha lavorato per anni in Italia, prima a Ravenna e poi a Milano come barista.

È questo il nome del soldato dell’Isis che per 48 ore si è creduto potesse essere originario di Venezia, la cui sorte tuttavia resta avvolta nel mistero. Se è certo che è diventato un miliziano dell’Isis non è altrettanto certo se sia e dove sia morto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Venezia, il combattente ucciso a Kobane è Neji Samy ben Amara Venezia, il combattente ucciso a Kobane è Neji Samy ben Amara ultima modifica: 2015-02-22T19:39:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento