Roma, in Campidoglio scontro fisico e verbale tra i consiglieri Onorato e Corsetti

campidoglio torreLa seduta dell’aula Giulio Cesare convocata per la dismissione di 600 immobili si è trasformata in un ring. I consiglieri comunali di opposizione Alessandro Onorato (Lista Marchini) e Marco Pomarici (Lega dei Popoli) sono venuti al contatto fisico con il consigliere Pd Orlando Corsetti. La scintilla è scattata quando a lavori interrotti Alessandro Onorato ha fatto entrare in aula un cartonato del sindaco Marino con la scritta “svendo tutto”.

L’oggetto del contendere è la vendita di seicento appartamenti di pregio di proprietà del Campidoglio. Per l’opposizione M5S, Ncd e Lista Marchini si tratta di una svendita “a favore degli amici degli amici”.

L’acceso battibecco ha costretto la presidente Valeria Baglio a sospendere la seduta. Nel pubblico sono comparsi cartelli con su scritto “Vendesi” e qualcuno ha urlato “dimissioni”.

La consigliera Erica Battaglia si è scagliata contro la sagoma rompendola mentre i colleghi Pomarici, Corsetti e Onorato urlavano e si spintonavano a vicenda.

Durante l’intervento dell’assessore Alessandra Cattoi, alcuni consiglieri si sono avvicinati allo scranno dell’esponente della giunta per chiedere maggiore chiarezza sulla questione della dismissione del patrimonio del Comune di Roma.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, in Campidoglio scontro fisico e verbale tra i consiglieri Onorato e Corsetti Roma, in Campidoglio scontro fisico e verbale tra i consiglieri Onorato e Corsetti ultima modifica: 2015-02-12T18:43:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento