Conchita Wurst porta all’Ariston il suo messaggio di apertura alla diversità

In abito super scollato, corpetto chiaro e gonna lunga blu, barba e capelli più corti rispetto alla vittoria all’Eurovision, mostra su invito di Conti, la figura femminile che porta tatuata sulle spalle: “E’ mia madre, si chiama Helga”.

“Non importa da dove vieni o come ti mostri, conta chi sei e io sono questo”. Così Conchita Wurst, la drag queen austriaca che ha vinto l’Eurovision Song Contest 2014, porta all’Ariston il suo messaggio di apertura alla diversità e canta “Heroes”.

Lascia un commento