Ipotesi sede Unesco in Toscana

Unesco“E’ un grande riconoscimento al ruolo della Toscana e alla capacità dei suoi cittadini e delle sue istituzioni di essere all’altezza di un patrimonio storico, culturale e ambientale unico. Noi siamo pronti a lavorare da subito per realizzare questa idea”. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, accoglie con grande soddisfazione l’ipotesi di una sede in Toscana dell’Unesco lanciata dal responsabile della Commissione nazionale italiana dell’organizzazione culturale dell’Onu, Giovanni Puglisi.

“La Toscana – prosegue – ha ancora tanta straordinaria bellezza da offrire al mondo, a cominciare dal suo paesaggio. Un soggetto in grado di fare un lavoro coordinato e accurato per valorizzare i siti esistenti e per promuoverne il riconoscimento di nuovi non potrebbe che esaltare una naturale vocazione di questa regione. E non posso che registrare con grande piacere l’apprezzamento che Puglisi esprime per la nuova normativa regionale sul paesaggio. Che ha proprio questo significato: essere uno strumento per tutelare una risorsa fondamentale, in termini culturali ma anche economici, di questo territorio”.

La Toscana è la terza regione italiana per numero di siti Unesco: i centri storici di Firenze, San Gimignano, Siena e Pienza, Piazza dei Miracoli a Pisa, la Val d’Orcia e le Ville e i giardini medicei.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ipotesi sede Unesco in Toscana Ipotesi sede Unesco in Toscana ultima modifica: 2015-02-09T01:33:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento