Pompei, traffico di reperti archeologici 147 perquisizioni

L’operazione, scattata all’alba, ha visto impegnati circa 450 Carabinieri. In particolare i reperti sarebbero provenienti da siti archeologici di Campania, Puglia e Sicilia.

Il blitz dei militari del comando tutela patrimonio culturale è stato eseguito nell’ambito di un’inchiesta contro il traffico illecito di beni culturali. Efefttuate 147 perquisizioni in collaborazione con i reparti territoriali e mobili coordinati dalla Dda di Napoli. I reperti provengono dalle maggiori aree archeologiche italiane, tra cui anche Pompei.

Lascia un commento