A Muro Lucano prima tappa di EXPOrt Basilicata

Bilancio positivo per l’appuntamento con EXPOrt Basilicata, strumento digitale utile alle aziende per l’accesso a nuovi mercati. Nel pomeriggio di ieri, nella sala consiliare della città gerardina, – spiega un comunicato dell’ufficio stampa del Comune di Muro Lucano – si è tenuto il primo appuntamento regionale di presentazione di quello che può definirsi una importante vetrina d’accesso al grande appuntamento mondiale di Expo 2015. Al tavolo dei relatori, il Sindaco Mariani, i consiglieri Antonella Cerone e Gerardo …, il vice Sindaco di Bernalda Eliana Acito e Patrizio Pinnarò di ANCI Basilicata. Focus della discussione i temi legati all’agroalimentare e le relative ricadute che esso può portare in termini di turismo e visibilità. Ad aprire i lavori il Sindaco Mariani che nel suo intervento ha precisato: “Il Marmo Platano gode di produzioni speciali come patate, fagioli e il provolone podolico, solo per citarne alcuni. Senza dimenticare le bellezze naturali, culturali e religiose del nostro territorio. Ecco che Expò 2015 diventa una vetrina mondiale importante per arricchire il nostro prodotto e valorizzarlo al meglio. Per noi – ha evidenziato Mariani – godere delle nostre eccellenze è diventato normalità mentre per chi ancora deve avere il piacere di scoprirle, diventano prodotti speciali. Ringrazio il Presidente dell’ANCI, Salvatore Adduce, per l’attenzione mostrata verso il nostro territorio”. Il Vice Sindaco di Bernalda, Acito, ha invece sottolineato come “le aziende lucane siano in grado di assicurare qualità, è necessario che vengano messe nelle condizioni giuste per poter operare al meglio”. EXPOrt Basilicata racchiude in sé una serie di obiettivi che sono stati trasmessi agli imprenditori presenti in sala: dalla valorizzazione del capitale presente sul territorio alla stimolazione del sistema economico e dell’occupazione, passando per l’attivazione di un sistema turistico rurale del Marmo Platano e la creazione di tre opifici per la lavorazione,conservazione e vendita dei prodotti agroalimentari. La discussione è proseguita fino a toccare il nodo centrale, vale a dire quello della digitalizzazione del sistema agroalimentare dell’area, obiettivo esteso complessivamente a venti comuni della Basilicata che hanno aderito al progetto. A spiegare i vari processi, Patrizio Pinnarò: “a Muro Lucano stiamo mettendo una pietra miliare essendo il primo comune che aderisce. L’obiettivo di EXPOrt Basilicata è quello di far conoscere l’agroalimentare lucano sfruttando anche le potenzialità che le nuove tecnologie sono in grado di offrirci. Individuando i target di riferimento – ha spiegato Pinnarò – è possibile raggiungere potenziali clienti in tutto il mondo. Le nostre aziende devono crederci e puntare con tutte le loro forze su strumenti nuovi che possono però alimentare la loro ricchezza e quella del territorio. L’iniziativa di ANCI Basilicata trova riscontro sul web e le informazioni relative a Muro Lucano sono disponibili su www.murolucano.ancibasilicata.it”. In chiusura, a sostegno di quanto discusso nel meeting, il sindaco Mariani ha annunciato: “In contrada Giardini abbiamo progettato la costruzione di tre capannoni destinati al mercato delle carni ed ai prodotti caseari ed ortofrutticoli che verranno gestiti da cooperative locali. Lo scopo sarà quello di dar vita ad un completo processo che come ultimo passaggio avrà quello della commercializzazione dei nostri prodotti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Muro Lucano prima tappa di EXPOrt Basilicata A Muro Lucano prima tappa di EXPOrt Basilicata ultima modifica: 2015-02-01T02:20:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento