Termini Imerese, violenza sessuale su tredicenne arrestato parroco

Il religioso è stato tratto in arresto dai Carabinieri. L’uomo, già parroco in due diversi Comuni delle Madonie, è finito in manette per i reati di violenza sessuale ed atti sessuali con minorenne. L’indagine è stata avviata in seguito alla denuncia formalizzata da una ragazza di 21 anni, ma all’epoca dei fatti ancora minorenne.

La giovane donna ha dichiarato che all’età di 13 anni, in occasione degli incontri organizzati dalla parrocchia del suo Comune di residenza, sarebbe stata avvicinata dal religioso, che avrebbe approfittato della sua condizione di sudditanza psicologica. A distanza di otto anni la donna, con il sostegno dei familiari, ha trovato il coraggio di denunciare l’accaduto e gli accertamenti che ne sono scaturiti hanno consentito di delineare un quadro indiziario a carico del religioso, ritenuto dagli investigatori “solido”.

I Carabinieri, coordinati dalla procura di Termini Imerese, hanno notificato al prete un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari.

Lascia un commento