Milano, due peruviani rubano un pc all’università Bocconi

Gli stranieri di 29 e 42 anni sono stati arrestati per furto in concorso all’interno dell’università Bocconi mentre rubavano un computer ad un ragazzo in mensa. L’uomo, residente a Vercelli, era giá stato fermato 20 volte, di cui 4 per evasione e 16 per furto, a suo carico ci sono già 25 furti, altri in via di accertamento. La donna sarebbe una “compagna occasionale” di furto. Il quarantenne cambiava complice ogni volta, sempre però scegliendo donne giovani e sudamericane. L’uomo è sposato, la moglie sudamericana e i due figli minori, sono a Vercelli. Da novembre avrebbero rubato almeno 7 volte, sempre pc, smartphone o ipod, non recuperati dagli agenti perché rapidamente rivenduti, anche a poco prezzo. Entrambi sono in arresto per furto pluriaggravato in concorso. I precedenti dell’uomo riguardano episodi di furto in varie città del nord Italia ai danni di supermercati e negozi.

L’arresto è avvenuto grazie anche alla collaborazione dell’ateneo che ha fornito le immagini delle telecamere di sorveglianza con le due persone in azione alla Polizia. I due ladri erano noti in Bocconi, conoscevano bene orari e spostamenti delle vittime, le avvistavano in mensa, consumavano il pasto e poi colpivano. Evitavano il lunedì e il venerdì, quando ci sono meno studenti e sarebbero stati notati, si presentavano ben vestiti e con una borsa a tracolla in cui nascondevano il bottino.

Lascia un commento