Grande Catania dopo l’arrivo dei rinforzi

Jean Francois Gillet lascia il Torino e approda a Catania.: il portiere belga, 35 anni, ha firmato per il club etneo. Per lui un contratto per due anni e mezzo.
Gillet, 35 anni, è cresciuto nelle giovanili dello Standard Liegi. E’ in Italia dal 1999. Ha giocato a Monza, Bari, Treviso, e quattro stagioni nel Torino. E’ stato condannato nel 2013 per illecito sportivo.

 Catania-Pro Vercelli 4-0: sesta vittoria dei rossazzurri in questo campionato… la prima gara interna di quest’anno e della gestione Marcolin.. Un vero successo sotto tutti i punti di vista un punteggio largo nel punteggio ma assolutamente meritato, mai realmente messo in discussione, il Pro Vercelli alla vigilia si trovava ben 10 punti più in alto, in classifica. Il Catania ha convinto totalmente e complessivamente.

Grande Esordio dei nuovi che hanno dimostrato una preparazione atletica ed entusiasmo Straordinario Ceccarelli, Mazzotta, Schiavi e Sciaudone, debutto casalingo per Belmonte, Coppola e Maniero) ottimi Terracciano, Rosina Rinaudo e Calaiò …Calaiò e Maniero, capocannonieri del campionato

 Protagonista è ovviamente Emanuele Calaiò, arpionando un’assist col mancino e girando in porta con un “perfido” destro, 1-0. e ancora Calaiò, che al 16′ trasforma, spiazzando Russo, il calcio di rigore concesso per il fallo di Castiglia ai danni di Sciaudone.

Con la doppietta il numero 9 del Catania balza nella zona alta della classifica cannonieri, a quota 13.

La giocata del numero 7, calcia con precisione verso il palo più lontano gonfiando la rete, scroscianti gli applausi: Calaiò e Maniero a braccetto, 26 gol in due.

 Tra le prodezze dei due attaccanti, si intromette una splendida punizione con una parabola perfetta, è il settimo centro di Rosina in questo campionato. 

 Per il Catania è la terza gara conclusa senza reti al passivo in questo campionato, la prima per Terracciano: l’estremo difensore campano condivide i meriti con la squadra, affidabile anche in fase di contenimento.

Una retroguardia tutta nuova ma puntuale e sicura, dotata di tempismo nelle chiusure e nelle ribattute,

 Rinaudo e Sciaudone bravi offrono gli spunti dei primi due gol,… Marcolin merita un plauso per aver saputo amalgamare gli undici rossazzurri.

 E adesso il Perugia al Massimino – è stato un Weekend dedicato al recupero e subito pronti per la marcia d’avvicinamento al prossimo turno, in calendario infatti sabato 31 gennaio alle 15.00 al Massimino con il Perugia, intanto ieri e oggi due doppie sedute consecutive

 Vengono sostituiti Mazzotta entra Capuano, esce Rosina per Chrapek); e Calaió fa posto a Barisic

Ma sono solo sostituzioni tattiche di spettacolo, solo per il pubblico che regala un ovazione e applausi a scena aperta ai sostituti

Il Catania esce dal campo tra gli applausi, abbiamo visto il Catania che volevamo vedere sin dall’inizio del campionato…ma ci voleva così tanto, bastava sostituire alcune pedine che erano ormai andate…comunque inizia un nuovo capitolo…noi ci Crediamo

 CATANIA-PRO VERCELLI 4-0

MARCATORI: pt 6′ Calaiò, 16′ Calaiò su rigore, 33′ Rosina; st 13′ Maniero

CATANIA (4-3-1-2): 22 Terracciano; 26 Belmonte, 5 Schiavi, 45 Ceccarelli, 43 Mazzotta (36’st 24 Capuano); 44 Sciaudone, 21 Rinaudo, 42 Coppola; 10 Rosina (25’st 20 Chrapek); 9 Calaió (41’st 14 Barisic), 7 Maniero. Allenatore: Marcolin. A disposizione: 12 Ficara, 15 Sauro, 39 Odjer, 8 Escalante, 27 Jankovic, 19 Castro.

 PRO VERCELLI (4-3-3): 22 Russo; 29 Ferri, 26 Coly, 4 Bani; 25 Scaglia; 17 Ardizzone, 21 Castiglia (14’st 14 Emmanuello), 8 Scavone; 30 Di Roberto, 9 Marchi (26’st 32 Beretta), 7 Statella (14’st 16 Sprocati). Allenatore: Scazzola. A disposizione: 1 Viotti, 2 Marconi, 5 Cosenza, 11 Liviero, 10 Fabiano, 18 Belloni.

AMMONITI: Schiavi e Maniero (C), Bani, Beretta, Castiglia, Di Roberto ed Emmanuello (P).

TEMPI DI RECUPERO: pt 1′ e st 1′.

9 su 10 da parte di 34 recensori Grande Catania dopo l’arrivo dei rinforzi Grande Catania dopo l’arrivo dei rinforzi ultima modifica: 2015-01-30T14:21:36+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento