Warren Lee Hill ucciso mediante iniezione letale nella prigione di Jackson

L’afroamericano di 54 anni è stato condannato per l’uccisione di un compagno di detenzione è stato giustiziato nello Stato americano della Georgia, nonostante i suoi avvocati sostenessero che fosse un disabile mentale.

Warren Lee Hill è stato ucciso mediante iniezione letale nella prigione di Jackson. Condannato all’ergastolo per l’uccisione della sua fidanzata nel 1985, nel 1990 aveva ucciso il suo compagno di cella e per questo condannato a morte.

Lascia un commento