Giorno della Memoria, le iniziative della Città metropolitana di Bari

Domani, martedì 27 gennaio, alle ore 19.00, nella Basilica di San Nicola, l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari prosegue il suo percorso artistico con un concerto speciale, promosso dal sindaco metropolitano, Antonio Decaro, in occasione del Giorno della Memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico.

Nel 70° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, l’Orchestra Sinfonica si esibirà in un concerto, aperto al pubblico, diretto dal maestro Nicola Samale, tra i più esperti e prestigiosi direttori d’orchestra italiani. Il programma prevede l’esecuzione del “Frammento” da La strada di Nino Rota, la “Marcia Funebre” dalla Sonata op. 35 n. 2 per pianoforte di Fryderyk Chopin (orchestrazione di Vincenzo Anselmi), il “Tema” da Schindler’s List di John Williams e la Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95 “Dal Nuovo Mondo” di Antonin Dvořák.

A partire dalle ore 17.00 nella sala del colonnato dell’ex Palazzo della Provincia, sul lungomare di Bari, decine di candele bianche illumineranno una grande Stella di David, simbolo dell’ebraismo, e sullo sfondo alcune immagini più significative dell’Olocausto.

Un’iniziativa voluta dal sindaco metropolitano, Antonio Decaro: “ricordare le vittime della follia nazista – afferma – è un dovere civile e morale che ci riguarda tutti. Un orrore senza fine, quello della Shoah, che sembra lontanissimo nel tempo, ma che si è consumato solo 70 anni fa. La terra di Bari ha conosciuto allora il dolore dei campi di smistamento e la violenza delle deportazioni. Questo concerto è un omaggio alla verità della storia e un monito a non dimenticare”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giorno della Memoria, le iniziative della Città metropolitana di Bari Giorno della Memoria, le iniziative della Città metropolitana di Bari ultima modifica: 2015-01-26T10:41:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento