Castelmassa, marocchino violenta la figlia italiana di 12 anni della sua convivente

Eseguita dai Carabinieri di Castelmassa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Rovigo nei confronti di marocchino di 31 anni accusato di aver abusato sessualmente della figlia italiana di 12 anni della sua convivente.

Pochi giorni prima del Natale scorso la ragazzina ha riferito degli abusi sessuali e dei maltrattamenti che è costretta a subire da anni tra le mura domestiche ad opera del trentunenne convivente della madre, durante l’assenza di quest’ultima.

La minore è stata allontanata dall’abitazione e collocata in una struttura, affidata alle cure di personale medico e di assistenti sociali specializzati. Durante una perquisizione è stata ritrovata, nascosta nel terreno che circonda l’abitazione della vittima, una memoria SD per telefoni cellulari contenente un filmato, girato dallo stesso aguzzino, che non lascia dubbi sull’attendibilità della dichiarazioni della minore.

Lascia un commento