Milano, diciottenne adesca bambina di 10 anni

Il ragazzo del Milanese è stato denunciato per aver adescato, attraverso WhatsApp, una bambina 10 anni, residente nel Cuneese, inducendola poi a compiere atti sessuali e a diffondere sue fotografie hard.

I reati contestati al giovane lombardo sono quelli di adescamento e corruzione di minore.

Lascia un commento