Il surfista Ricardo dos Santos ucciso dal poliziotto Luis Brentano

L’agente, sospettato di omicidio ma non ufficialmente accusato, è in carcere. Il poliziotto ha raccontato di aver agito per legittima difesa dopo che dos Santos lo aveva minacciato con un coltello, ma nessun’arma è stata trovata dagli investigatori sul luogo dell’omicidio.

Dos Santos era un surfista molto conosciuto nell’ambiente, con alle spalle le importanti vittorie del 2012 al Billabong Pro di Tahiti e del premio Surfline Wave of the winter.

Non ce l’ha fatta il surfista di 24 anni. Ricardo dos Santos è stato ucciso da un poliziotto suo coetaneo a seguito di una lite in strada. Quattro operazioni non sono bastate a salvargli la vita, malgrado fosse stato trasportato subito in ospedale con l’eliambulanza. Testimoni oculari hanno riportato che dos Santos aveva avuto un battibecco in una strada di Florianopolis, Brasile, con il poliziotto Luis Brentano e suo fratello quando l’agente ha tirato fuori la pistola e ha sparato tre volte all’addome del ragazzo.

Lascia un commento