La Procura di Milano ha chiesto il processo per Gianna Nannini

La cantante è accusata di un’evasione fiscale di 3 milioni e 750 mila euro. L’udienza preliminare si aprirà davanti al gup di Milano il prossimo 3 marzo. La richiesta di rinvio a giudizio è stata avanzata dal pm di Milano Adriano Scudieri, titolare di un’indagine che ad aprile 2014 ha portato anche i militari del nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza di Milano a sequestrare la villa della cantante, con magazzini, scuderie a autorimessa, che si trova nel senese.

Lascia un commento