Sant’Agata di Militello, sequestrati 35 suini neri dei Nebrodi

La Polizia ha denunciato in stato di libertà di una nota macelleria nebroidea per ricettazione, macellazione clandestina e detenzione di alimenti a rischio. E’ il frutto di un’attività di controllo legata ai recenti furti di suini avvenuti nei Monti Nebrodi nell’ambito di verifiche straordinarie finalizzate alla tutela della sicurezza alimentare e della salute dei consumatori.

I 35 suini sequestrati sono stati individuati presso la nota attività commerciale nebroidea conosciuta per la vendita di carni e prodotti tipici. Gli animali, rinchiusi all’interno di un recinto, non presentavano alcun segno identificativo o di tracciabilità. Assente il regolamentare segno padronale o marchio identificativo. La successiva campionatura ha dimostrato che si trattava di suini della pregiata razza neri dei Nebrodi.

Il controllo è poi proseguito all’interno del locale macelleria, dove i poliziotti hanno trovato forme di formaggio tipico del posto, destinate alle vendita, in cattivo stato di conservazione e con evidenti segni di muffa. Ben 27 ricotte infornate, del peso di gr. 700 circa ognuna, pronte ad essere vendute insieme capicolli di suino, ricotte salate ed essiccate, provole stagionate, pezzi di guanciale e lardo suino salati, provole fresche, pezzi di salsiccia stagionata del peso di Kg.1 circa ognuna, provole semi-stagionate, salami stagionati, lardo a pezzi e lardo in sottovuoto. Il tutto privo di etichettatura e di qualsivoglia documentazione di origine e produzione.

Sono scattati il sequestro e la denuncia per ricettazione per macellazione clandestina nonché per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento