Ferrara, il dj Francesco Marzola morto schiacciato tra le lamiere della sua Corsa

Il ferrarese di 25 anni stava tornando dai lidi in compagnia della sua fidanzata, un anno in meno, che sedeva al suo fianco e al momento dello schianto pare dormisse. La giovane ha riportato ferite giudicate guaribili in 40 giorni e ora è ricoverata all’ospedale di Cona.

Secondo i primi rilievi della Polstrada di Ferrara, l’auto condotta da Francesco Marzola viaggiava in superstrada e pochi metri dopo lo svincolo per Cona è stata tamponata da una Fiat Stilo con a bordo due ragazzi di Bondeno, 25 e 26 anni, entrambi illesi. La Opel è stata sbalzata nel fossato a lato strada travolgendo alcuni alberi che hanno schiacciato le lamiere della cappotta, proprio sopra la testa del giovane dj.

Marzola aveva appena lavorato al Barracuda dove c’era una festa a cui hanno partecipato sia la fidanzata che anche gli altri occupanti della Stilo. Marzola, oltre al dj, lavorava part time al bar della stazione.

Lascia un commento