Eroina nei parchi pubblici di Mestre in manette spacciatori magrebini

Gli africani davano appuntamenti ai clienti di Mestre, ma anche del Veneto orientale e del Pordenonese, che li contattavano via sms per avere dosi di eroina da fumare. Sono stati necessari due anni di indagini agli agenti del Commissariato di Polizia di Mestre per arrestare sette spacciatori magrebini accusati di un vasto giro di droga. Nell’ambito dell’operazione denominata “Campasso” sono state documentate oltre 1.500 cessioni di droga.

Lascia un commento