Urbisaglia, quarantenne si impicca nel bagno del cimitero

A fare la macabra scoperta è stato il custode del camposanto che ha subito dato l’allarme. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, l’uomo di 42 anni si sarebbe introdotto nel cimitero scavalcando il cancello. Poi si è diretto verso il bagno, ha legato una corda a una trave di legno del soffitto e ha messo in atto il suicidio. Non sono stati trovati biglietti o messaggi che possano in qualche modo dare una spiegazione alla tragedia. Pare che alla base del gesto ci siano una serie di concause che avevano portato l’uomo a uno stato di forte depressione.

Lascia un commento