Finisce 4-3 al Franchi la Fiorentina batte il Palermo

La Fiorentina parte bene, segna (con Pasqual) e merita: traversa di un ispirato Borja Valero e clamoroso errore di Gomez, poi palo di Pizarro. Il Palermo soffre molto e cerca di far male in contropiede ma la coppia Vazquez-Belotti non è rodata come quella Vazquez-Dybala. I rosanero lamentano la mancata concessione di un rigore, nel finale di tempo anche i Viola recriminano per un penalty non concesso. Nella ripresa arriva il raddoppio toscano con Basanta, poi il buio per la squadra di Montella con l’incredibile doppietta in due minuti di Robin Quaison (tra il 14′ e il 16′). La Fiorentina si rialza. Cuadrado appoggia in rete il 3-2 al 20′. Dopo 9′ la chiude Joaquin con uno splendido destro a giro. Siciliani indomiti con Belotti che su rigore fa il 4-3 a 10′ dalla fine. Inutile però l’assalto finale, al 93′ Mazzoleni fischia la fine dello spettacolo. I viola spiccano il volo.

Lascia un commento