Rinviato il processo al disturbatore televisivo Gabriele Paolini

Il rinvio è dovuto all’omessa notifica ad alcune delle parti offese. Il processo è stato rinviato al 25 febbraio. Il procedimento è a carico del processo al disturbatore televisivo Gabriele Paolini, accusato di induzione alla prostituzione minorile.

Il prossimo 25 febbraio, davanti alla quinta sezione penale del tribunale di Roma, sarà celebrato l’inizio del dibattimento, con l’ammissione delle prove.

Gabriel Paolini è accusato di avere pagato per fare sesso con cinque ragazzi adescati su chat e poi filmati durante gli incontri in un garage.

Lascia un commento