Operato al pene accusa disfunzioni sesuali settantenne di Carbonia denuncia l’ospedale

Il pensionato aveva contatto un chirurgo perché affetto da una malattia che provoca la curvatura del pene, ma l’intervento non è riuscito. Da allora accusa disfunzioni sessuali e il pene gli si è accorciato.

Il settantenne sardo di Carbonia, ha deciso di fare causa alla Asl 7 di Iglesias citando anche il chirurgo che l’ha operato, perché sostiene di non essere stato informato sui rischi che l’intervento poteva provocare.

La vicenda risale al 2010 ed è approdata al tribunale di Cagliari dove, dopo un primo tentativo di mediazione andato a vuoto, sarà adesso il giudice a stabilire se il risarcimento di 52 mila euro chiesto dall’anziano è dovuto oppure il caso rientri nelle complicanze. A sostegno della tesi del settantenne il fatto che nella sua cartella clinica manca il modulo del consenso informato.

Il chirurgo che l’ha operato all’ospedale Santa Barbara di Iglesias respinge ogni accusa, afferma di aver informato il paziente sui rischi dell’intervento e, in merito allo smarrimento del modulo di informazione, chiama in causa l’azienda sanitaria.

9 su 10 da parte di 34 recensori Operato al pene accusa disfunzioni sesuali settantenne di Carbonia denuncia l’ospedale Operato al pene accusa disfunzioni sesuali settantenne di Carbonia denuncia l’ospedale ultima modifica: 2015-01-05T03:02:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento