Ragusa, insospettabili gestivano 50 persone per farle prostituire

Indagini lunghe due anni hanno consentito di denunciare cinque insospettabili che fornivano ogni tipo di assistenza alle prostitute per poter esercitare la professione. Le case di piacere erano ubicate quasi tutte in centro storico a Ragusa. Per gli incontri con clienti top le prostitute si spostavano sulla fascia costiera e nelle campagne di Modica. Denunciati tre italiani e due colombiani. L’indagine ha avuto inizio da uno dei controlli seguiti alle segnalazioni dei cittadini esasperati dal continuo andirivieni in alcuni stabili.

Il denunciati, con la complicità di altri proprietari immobiliari insospettabili di Ragusa, avevano organizzato tutto.

Il “ricambio” delle prostitute era settimanale o bisettimanale. Durante le attività d’indagine sono stati identificati oltre 400 clienti e sequestrati centinaia di preservativi ed oggetti utilizzati per i rapporti sessuali più trasgressivi.

Lascia un commento