Mese del fanciullo, concerto della Corale Polifonica Magnificat del duomo di Vibo Valentia

Alla manifestazione di chiusura della Quinta edizione del Mese del Fanciullo (domenica 4 gennaio, ore 18.00), si terrà il concerto della “Corale polifonica Magnificat” del duomo di Vibo Valentia, nella chiesa di San Nicola (alla direzione il maestro Tina Galante, all’organo il maestro Mariarosa Artusa). L’evento è stato organizzato dalla parrocchia di San Nicola de Legistis e dall’associazione culturale Alighistos (con il patrocinio del Comune di Limbadi), che da anni promuovono un impegno per la tutela dei diritti dei bambini sanciti nella Convenzione Onu approvata nel 1989 e per affermare il messaggio evangelico che pone al centro l’accoglienza dei più piccoli (“Chi non accoglie il regno di Dio come un fanciullo non vi entrerà”). Durante il concerto (con inizio alle ore 18.00), sono previsti gli interventi di Domenico Fuoco (Commissario del Comune di LImbadi); di mons. Giuseppe Fiorillo (Coordinatore provinciale di Libera), di don Francesco Pontoriero (Parrocchia San Nicola de Legistis), di Michele Petullà (presidente della Corale Magnificat).
L’istituzione del Mese del fanciullo è stato ideato per far riflettere sui valori umani, etici e spirituali contenuti nel messaggio evangelico e sulla necessità di fermare questo modello distruttivo che continua inesorabile nell’indifferenza generale, a produrre drammi e disastri, e sollecita i cittadini a cambiare rotta. La scala dei valori è stata invertita: non si ha più rispetto degli uomini, non si investe sui beni immateriali, come la giustizia sociale e la solidarietà tra le persone, ma sui prodotti materiali, sulla mercificazione delle persone: tutto deve essere messo in vendita, deve produrre lucro, anche la dignità dei bambini. Questo significa la distruzione anche della speranza che nel futuro più prossimo, come avvertono i rapporti e le statistiche, che le nuove generazioni possano vivere in un mondo migliore. Quanti bambini soffrono la fame e vivono in estrema povertà di fronte alla spregiudicata ricchezza di pochi e allo sperpero delle risorse; quanti esseri innocenti vengono violentati e sono vittime di abusi; quanto inquinamento viene prodotto e quante malattie sono il risultato nefasto di questi comportamenti criminali da parte degli adulti. Ma tutto questo sembra non interessare i governi e si continua a favorire gli spietati interessi delle organizzazioni che mettono al centro della loro azione soltanto il profitto, l’arricchimento materiale e si continua ad avvelenare la terra, le coscienze, a manipolare l’opinione pubblica con il potere dei media, a fabbricare armi, a provocare guerre, malattie, disastri, ingiustizie, povertà; tutto questo ricade sulle creature più deboli, i bambini e sulle famiglie più povere, che sono in crescita esponenziale.
In tutti questi anni l’associazione “Alighistos” e la parrocchia di San Nicola, grazie alla responsabilità e all’impegno portato avanti con umiltà e senza particolari clamori, da tanti cittadini , cercano di sensibilizzare le coscienze e diffondere questi fondamentali valori, in particolare associando la musica e le arti espressive – in grado di oltrepassare ogni confine e divisione con il loro linguaggio universale, frutto della creatività e della bellezza che sa partorire l’anima delle persone più sensibili, come quella dei bambini – per comunicare l’emozione dei sentimenti, l’illuminazione delle coscienze, il sogno e il desiderio di tanti bambini diseredati – e a cui è stata rubata anche l’anima e non solo il futuro – di vivere in un mondo più giusto e meno inquinato. Esemplare è l’impegno della Corale Polifonica Magnificat, che quest’anno festeggia i 10 anni di attività e del coro di voci Bianche “Sorriso di Paola” di San Calogero e dell’associazione muciale “Bach” di San Calogero, che ha partecipato a diverse edizione del Mese del fanciullo, aprendo, il 6 dicembre scorso, la quinta edizione, e l’accademia musicale “Amadeus” di Palmi e del suo presidente Mimmo Putrino, protagonista nelle due ultime edizioni della organizzazione del progetto nazionale “Gli apostoli dei fanciulli”, anch’esso giunto alla quinta edizione. Ma diverse sono le realtà associative sia locali che nazionali che hanno aderito tra cui l’Unicef provinciale, la Delegazione Vibonese di Italia Nostra, la Banca di Credito cooperativo di San Calogero, la Pro Loco di Limbadi, l’associazione Solidarietà Mariella Sicari Mariani e il circolo Acli San Nicola.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mese del fanciullo, concerto della Corale Polifonica Magnificat del duomo di Vibo Valentia Mese del fanciullo, concerto della Corale Polifonica Magnificat del duomo di Vibo Valentia ultima modifica: 2015-01-03T11:34:55+00:00 da Nicola Rombolà
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento